NEWS | I sistemi di riempimento con carta convegono

L’estate è alle porte e le buone notizie non si fanno attendere. Comieco (il Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) ha infatti reso noto che dall’1 luglio 2022 il CAC (Contributo Diversificato Conai) per la carta passerà da 10 a 5 euro a tonnellata. Una diminuzione sensibile, che peserà in maniera decisa sugli usi e consumi nel mondo dell’imballaggio. I sistemi di riempimento con carta e gli imballaggi in carta e cartone rappresentano  sempre più una soluzione idonea, ecologica e pratica per chi deve spedire o movimentare merci di qualsiasi tipologia o volume.

Come si è arrivati all’attuale costo di smaltimento di 5€ a tonnellata?
La rapida discesa del contributo ambientale comincia a luglio 2021, quando dai 55 euro si passa ai 25 euro per ciascuna tonnellata conferita a smaltimento. A gennaio 2022 invece il contributo di 25 si riduce ulteriormente a 10, per arrivare alla decisione di questi giorni di ridurre nuovamente il CAC a 5 euro a tonnellata. Una buona notizia per tutto il settore dell’imballaggio e del packaging, che potranno così beneficiare di un ulteriore sgravio sullo smaltimento della cellulosa.

Quali sono i motivi della diminuzione?
Sono in linea di massima tre le motivazioni che hanno supportato la proposta di riduzione di contributo di Comieco. In primo luogo l’aumento dei valori di mercato della materia prima seconda, ovvero di tutti quei materiali derivati da processi di riciclo che possono essere reintrodotti nel sistema economico come nuove materie prime. Questo aumento ha dunque maggiori ricavi per la cessione del macero, consentendo al Consorzio di ridurre la compartecipazione delle aziende. In secondo luogo continuano a crescere i dati relativi al riciclo della carta, che inquadra dunque la cellulosa come uno dei beni più richiesti, utilizzati e valorizzati nel mondo dell’imballaggio e le spedizioni. In ultimo il sistema di gestione consortile consente un elevato controllo sui costi di gestione.

Carta, cartone e sistemi di riempimento con carta: quante possibilità!
L’utilizzo della cellulosa nel mondo dell’imballaggio e del packaging è grande ascesa. Per tanti motivi: perché se proveniente da fonti certificate la cellulosa è ecologica e riciclabile, per ha un’ottima resa dal punto di vista pratico e infine anche perché a livello di mercato riesce ad essere parecchio competitiva. Ma quali applicazioni trova nel mondo dell’imballaggio? Tra i tanti, ecco qualche esempio:

  • Sistemi di riempimento con carta: un’intera gamma di prodotti e macchine che trasformano carta riciclata in materiale per riempire i pacchi pronti per essere spediti o movimentati. Sistemi di qualsiasi dimensione, velocità e grandezza, che agevolano il lavoro rendendolo più veloce, economico ed efficiente.
  • Macchina tritacartoni: uno strumento in grado di trasformare la carta e il cartone di scarto in prezioso e voluminoso materiale da riempimento. Gli oggetti saranno così protetti e bloccati all’interno delle confezioni.
  • Buste imbottite in carta Nexst, ovvero le buste 100% in carta, 100% riciclate e 100% riciclabili
  • Consulta tutta la linea dei nostri prodotti ecologici

Desideri maggiori informazioni?

Compila il form con i tuoi dati per inviare una richiesta. Sarai ricontattato al più presto dal nostro staff per ricevere le informazioni di cui hai bisogno o un preventivo su misura, gratuito e senza impegno.