Nel nostro mondo in continua evoluzione, la sostenibilità è diventata più di una parola d'ordine: passando da una semplice opzione nella vita di tutti i giorni, a una necessità. Mentre i consumatori diventano sempre più consapevoli del loro impatto ambientale, le aziende sono chiamate ad adattarsi e ad adottare pratiche più sostenibili. Un settore in cui questo cambiamento è particolarmente evidente è quello degli imballaggi, che tende sempre più alla ricerca degli imballaggi ecosostenibili. L’importanza della sostenibilità ambientale anche nel mondo degli imballaggi ecologici ha rapidamente guadagnato terreno, in quanto sia le aziende che i consumatori riconoscono gli immensi benefici che ne derivano. Non solo gli imballaggi “green” aiutano a ridurre i rifiuti e le emissioni di carbonio, ma rappresentano anche un'opportunità unica per le aziende di differenziarsi in un mercato affollato e parecchio generalista. In questa guida esploreremo i vari modi in cui gli imballaggi ecologici possono portare benefici sia alle aziende che al pianeta. Dai risparmi sui costi, al miglioramento della reputazione del marchio, fino alla maggiore fedeltà dei clienti. Il potere delle scelte sostenibili in materia di imballaggi è innegabile. Gli imballaggi ecologici possono fungere da volano per un cambiamento positivo, creando un futuro migliore per tutti.

Cosa vuol dire imballaggio ecologico?

Il packaging “green”, o sostenibile, si riferisce all'uso di materiali e processi che riducono l'impatto ambientale del settore dell’imballaggio e del confezionamento. Ciò significa utilizzare materiali riciclabili, biodegradabili o compostabili, nonché ridurre al minimo l'uso di plastica e materiali non riciclabili. Il packaging “gr0een” può anche includere l'uso di materiali provenienti da fonti rinnovabili, come carta riciclata o plastica ottenuta da fonti vegetali anziché da fonti petrolifere. Inoltre, il packaging sostenibile può anche riguardare il design del packaging stesso, cercando di ottimizzare l'utilizzo dei materiali, riducendo gli sprechi e rendendo il packaging più leggero per ridurre le emissioni di carbonio durante il trasporto. Tutto ciò contribuisce a ridurre l'impatto ambientale complessivo del packaging e a rendere il prodotto più eco-friendly.

I benefici degli imballaggi ecosostenibili per le aziende

L'utilizzo di imballaggi sostenibili offre numerosi vantaggi alle aziende.

  • In primo luogo, il packaging sostenibile può portare a risparmi di costi significativi. Utilizzando materiali riciclabili o provenienti da fonti rinnovabili, le aziende possono ridurre i costi di approvvigionamento e di smaltimento del packaging. Inoltre, riducendo l'uso di plastica e materiali non riciclabili, in alcuni casi è possibile ottenere sgravi fiscali. In questo modo il packaging green può avere un impatto positivo sul bilancio aziendale.
  • Un altro vantaggio del packaging sostenibile è l'opportunità di migliorare la reputazione del marchio. I consumatori sono sempre più attenti all'impatto ambientale delle aziende e sono più propensi a scegliere prodotti con un packaging eco-friendly. Utilizzando imballaggi sostenibili, le aziende possono dimostrare il loro impegno per l'ambiente e creare un'immagine di responsabilità sociale. Questo può portare ad un maggiore apprezzamento e fidelizzazione dei clienti, oltre ad attirare nuovi clienti che condividono gli stessi valori.
  • Infine, il packaging sostenibile può anche aiutare le aziende a differenziarsi dalla concorrenza. In un mercato affollato, dove i prodotti spesso si somigliano e le differenze sono minime, il packaging può fare la differenza. Un packaging green e attraente può catturare l'attenzione dei consumatori e far sì che il prodotto si distingua dagli altri. Inoltre, i consumatori sono sempre più attenti all'impatto ambientale dei prodotti che acquistano e sono più propensi a scegliere prodotti con un packaging sostenibile. Quindi, l’imballaggio sostenibile può essere un vantaggio competitivo per le aziende che desiderano distinguersi nel mercato.

Quali vantaggi per il pianeta con l’imballaggio ecologico?

Oltre ai vantaggi per le aziende, il packaging green offre numerosi benefici ambientali.

  • Tra i principali c’è la riduzione dei rifiuti: utilizzando materiali riciclabili o compostabili, il packaging green può essere smaltito in modo più sostenibile rispetto ai tradizionali imballaggi in plastica o materiali non riciclabili. Ciò riduce la quantità di rifiuti che finisce nelle discariche e può contribuire a ridurre l'inquinamento ambientale.
  • Un altro beneficio è dato dalla riduzione delle emissioni di carbonio. Il packaging tradizionale richiede l'estrazione e la lavorazione di risorse naturali, come il petrolio, che contribuiscono alle emissioni di gas serra. Utilizzando materiali provenienti da fonti rinnovabili o riciclati, gli imballaggi sostenibili possono ridurre l'impatto delle emissioni di carbonio associate alla produzione e allo smaltimento del packaging.
  • Infine, il packaging green può anche contribuire alla conservazione delle risorse naturali. Utilizzando materiali provenienti da fonti rinnovabili oppure da fonti certificate, il packaging ecologico può contribuire a ridurre la deforestazione e la distruzione degli habitat naturali. Inoltre, il riciclo e il riutilizzo del packaging green possono contribuire a ridurre l'estrazione di nuove risorse naturali e ad utilizzare in modo più efficiente le risorse disponibili.

La domanda di imballaggi sostenibili in Italia

Al giorno d’oggi i consumatori sono sempre più attenti all'impatto ambientale dei prodotti che acquistano, e il packaging sostenibile è diventato un fattore importante nelle decisioni di acquisto. Uno studio condotto da Nielsen ha rilevato che oltre il 50% dei consumatori a livello globale preferisce acquistare prodotti provenienti da aziende che dimostrano un impegno per la sostenibilità ambientale. Inoltre, il 73% dei consumatori afferma di essere disposto a pagare di più per prodotti con un packaging sostenibile. 

Questa crescente domanda dei consumatori ha spinto molte aziende a fare scelte più ecologiche per il loro packaging. Grandi marchi come Coca-Cola, Unilever e Nike hanno adottato strategie di packaging sostenibile per soddisfare la domanda dei consumatori e dimostrare il loro impegno per l'ambiente. Queste aziende hanno investito nella ricerca e nello sviluppo di nuovi materiali e processi per creare un packaging più ecologico e hanno ottenuto un notevole successo sia in termini di miglioramento dell'impatto ambientale che di fidelizzazione dei clienti.

Tendenze e innovazioni nel packaging ecologico

L'interesse per il packaging sostenibile ha portato a numerose tendenze e innovazioni nel settore.

  • Una delle tendenze più evidenti è l'aumento dell'uso di materiali riciclabili e compostabili. Le aziende stanno cercando sempre più alternative alla plastica tradizionale, come il cartone, il vetro e i materiali biodegradabili. Inoltre, sono stati sviluppati nuovi materiali, come la plastica biodegradabile derivata da fonti vegetali, che offrono un'alternativa più sostenibile alla plastica tradizionale.
  • Un'altra tendenza è l'utilizzo di packaging ridotto o minimalista. Ridurre la quantità di materiale utilizzato per il packaging può contribuire a ridurre gli sprechi e le emissioni di carbonio associate al trasporto. Inoltre, un packaging più leggero può anche ridurre i costi di trasporto per le aziende. Questa tendenza è evidente nella crescente popolarità delle confezioni a sacchetto o a busta, che richiedono meno materiale rispetto alle tradizionali scatole o contenitori.

Lo sviluppo delle strategie sostenibili

Per implementare con successo una strategia di packaging sostenibile, le aziende devono adottare un approccio di livello più generale, che coinvolga tutti gli aspetti del processo di produzione e distribuzione. Indispensabile, in questo senso, la consulenza e il sostegno degli esperti del packaging e imballaggio, che possono prospettare tutta la gamma di soluzioni ecologiche e sostenibili presenti sul mercato. Adattandole ovviamente alle esigenze della produzione. Sono essenzialmente tre gli step da seguire per le aziende:

  • valutare l'impatto ambientale del packaging attuale e individuare le aree in cui apportare miglioramenti. Questo può includere l'analisi dei materiali utilizzati, dei processi di produzione e delle pratiche di smaltimento del packaging.
  • cercare alternative sostenibili ai materiali tradizionali utilizzati nel packaging. Ad esempio, individuare fornitori che offrano materiali riciclabili o compostabili, o sviluppare partnership con aziende specializzate nello sviluppo di nuovi materiali sostenibili. Inoltre, le aziende possono cercare di ridurre gli sprechi e ottimizzare l'utilizzo dei materiali durante il processo di produzione, ad esempio utilizzando macchinari o tecnologie più efficienti.
  • comunicare in modo efficace l'impegno per la sostenibilità ambientale attraverso il packaging. Questo può essere fatto attraverso l'etichettatura chiara dei materiali utilizzati, l'inclusione di informazioni sul riciclo o il riutilizzo del packaging e il coinvolgimento dei consumatori nel processo di riciclaggio o smaltimento del packaging. Inoltre, le aziende possono utilizzare il packaging come veicolo per raccontare la storia del loro impegno per l'ambiente e coinvolgere i consumatori in un dialogo più ampio sulla sostenibilità.

Case Study: aziende di successo che utilizzano imballaggi ecologici

Sono ormai parecchie le aziende che hanno tratto beneficio della scelta strategica del packaging sostenibile. Un esempio di successo? Patagonia, un’azienda di abbigliamento che ha adottato un approccio rivolto alla sostenibilità. Patagonia utilizza materiali riciclati nel suo packaging e si impegna a ridurre gli sprechi e i rifiuti in tutte le fasi del processo produttivo. Inoltre, l'azienda offre anche un programma di riciclaggio per i propri prodotti, incoraggiando i clienti a restituire i capi usati per il riciclo.
Un altro esempio è la società di cosmetici Lush, che si impegna a utilizzare solo ingredienti naturali e sostenibili nei propri prodotti e nel packaging. Lush utilizza materiali riciclabili e biodegradabili e promuove il riciclo dei propri contenitori. Inoltre, l'azienda è coinvolta in varie iniziative di sostenibilità, come la promozione di prodotti solidi senza packaging o l'uso di materiali di scarto provenienti da altre industrie.

Il ruolo della Legge nella promozione di imballaggi ecocompatibili

Oltre alla strategia e alle decisioni delle aziende, anche la legiferazione dei governi può svolgere un ruolo importante nella promozione degli imballaggi sostenibili attraverso la creazione di regolamenti e politiche. Ad esempio, alcuni paesi hanno introdotto tasse o sanzioni per l'utilizzo di materiali non sostenibili nel packaging. Questo può incentivare le aziende a cercare alternative più eco-friendly per il loro packaging. Inoltre, i governi possono anche promuovere la ricerca e lo sviluppo di nuovi materiali e processi sostenibili attraverso sovvenzioni o incentivi fiscali. Un esempio di regolamentazione governativa è la direttiva europea sulle plastiche monouso, che mira a ridurre l'utilizzo di plastica monouso e promuovere alternative più sostenibili. Questa direttiva prevede divieti sull'utilizzo di determinati prodotti in plastica monouso, come cotton fioc, posate, piatti e cannucce, e promuove l'utilizzo di alternative più sostenibili. Questo tipo di regolamentazione può avere un impatto significativo sulle scelte delle aziende e contribuire a spingere verso un packaging più eco-friendly.

Attenzione a scegliere con attenzione gli imballaggi ecologici: la plastica può non essere il male assoluto

Se da una parte è corretto e doveroso ripensare il mondo della plastica, dall’altra è assolutamente necessario individuare soluzioni che rendano il polimero meno impattante su ciò che ci circonda. Come?

  • cercando di ottimizzare la catena di riciclo, poiché la plastica è un materiale potenzialmente riciclabile al 100%, riutilizzabile innumerevoli volte e con proprietà difficilmente sostituibili (resistenza, impermeabilità, protezione).
  • ricerca di plastiche alternative. Esiste già plastica compostabile, oppure la bioplastica, mentre la plastica riciclata è una realtà (in tal caso abbiamo scritto anche un approfondimento sulle plastiche green).
  • riduzione delle plastiche non riciclabili ovvero quelle che, se riciclate, subiscono un processo di degradazione chimica diventando difficilmente convertibili a nuova vita. Solitamente sono indicate sull’etichetta ambientale con il codice 7. Qualche esempio? Utensili e posate da cucina, giocattoli, sedie e tavoli da giardino, tubi, pennarelli, cartelline portadocumenti e via dicendo.

Iscriviti alla nostra newsletter se vuoi ricevere  le GUIDE sul mondo dell'imballaggio da collezionare in formato PDF!

6 luglio 2023